Parte la raccolta fondi per Custodi del bello

OBIETTIVO: RACCOGLIERE 450 MILA EURO PER SOSTENERE IL PROGETTO IN 11 CITTÀ ITALIANE. BANCA INTESA SANPAOLO METTE A DISPOSIZIONE I PRIMI 200 MILA EURO

“Ero un invisibile, un emarginato. Non avevo più speranza verso il futuro. Poi sono diventato un Custode del Bello e la mia vita è cambiata. Oggi mi prendo cura della città, lavoro con altre persone, sto imparando un mestiere. Sono tornato ad esistere.”

Custodi del Bello” è un progetto nazionale che realizziamo insieme alla Fondazione Angeli del Bello e all’Associazione Extrapulita, anche con il supporto di Caritas Italiana e Fondazione con il Sud. Attraverso la cura di luoghi cittadini come parchi, giardini pubblici, strade e piazze, il progetto reinserisce nella comunità e nel mondo del lavoro persone fragili italiane e straniere.

Un modello innovativo di “franchising sociale” che da oggi chiunque può sostenere con una piccola donazione sulla piattaforma ForFunding. I primi 200 mila euro sono stati messi a disposizione dalla banca Intesa Sanpaolo che crede molto nel progetto dei “Custodi del Bello”. L’obiettivo della raccolta è arrivare a 450.000 euro: così verranno attivate 11 nuove squadre di Custodi del Bello a Milano, Firenze, Roma, Brescia, Savona, Cagliari, Matera, Bari, Bitonto, Caltanissetta e Finale Ligure, una per città. Scopo delle squadre è duplice: da un lato maggior decoro urbano, dall’altro la formazione e il reinserimento lavorativo di oltre 100 persone in situazioni di fragilità.

L’80% dei fondi raccolti andrà direttamente ai Custodi del Bello e il restante 20% servirà per sostenere i costi di gestione, amministrazione e comunicazione del progetto.

“Ringraziamo Banca Intesa Sanpaolo che in questi anni ha messo al centro della propria azione interventi volti alla riduzione delle disuguaglianze, al contrasto alla povertà e al sostegno all’inserimento sociale e lavorativo.” – commenta Luciano Marzi, referente del progetto e vice-Presidente dell’Associazione Consorzio Communitas – “Custodi del Bello” persegue questi stessi obiettivi, offendo una seconda chance a persone escluse da tutto. Persone che tornano ad essere cittadini, ad appartenere a una comunità e a contribuire al cambiamento positivo del Paese. Una piccola rivoluzione silenziosa che fa del decoro, della cura e dell’inclusione i valori per far rinascere quartieri e persone. L’appello, rivolto a tutti, è di dare anche un piccolo contributo che da solo può apparire insignificante, ma che se fatto da tanti potrà permetterci di far nascere “Custodi del Bello” in ogni città italiana.”

Ogni donazione può fare la differenza e diventare decisiva: qui la nostra pagina sulla piattaforma ForFunding

Leave a Reply